Indagine di mercato – Locazione di immobili ad uso scolastico

Si informa che con DD n. 689 del 02.04.2021 è stato approvato l’Avviso pubblico “LOCAZIONE DI UNO O PIÙ IMMOBILI DA DESTINARE A SEDI PERIFERICHE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO II CIRCOLO DI […]

Esplora contenuti correlati

VECCHIA CASSINO diventa l’inno ufficiale della città di Cassino.

7 Gennaio 2021

Il sonetto scritto dal poeta e giornalista Gino Salveti e musicato dal maestro Donato Rivieccio, è entrato ormai da molti anni nella tradizione cassinate; oggi viene riconosciuto ufficialmente come inno ufficiale della città.

È stato deliberato nella Giunta Comunale del 5 gennaio, una giornata in cui la canzone VECCHIA CASSINO viene portata nelle strade della nostra città grazie alla tradizionale PASQUETTA EPIFANIA, cantata dai cantori dell’Associazione Vecchia Cassino e suonata dai musicisti dell’Associazione Don Bosco. Una delle tradizioni più belle ed autentiche che può esprimere la città di Cassino.

Questo riconoscimento vuole essere un ringraziamento al poeta Gino Salveti, di cui celebriamo i 100 anni dalla nascita e a Donato Rivieccio che da anni rappresenta la musica nelle manifestazioni ed eventi della città di Cassino.

 

VECCHIA CASSINO

Testo di Gino Salveti.
Musica di Donato Rivieccio

«Addo’ si iutë tu, vecchia Cassinë,
cu chellë vie e chellë carruzzellë,
chigliu lacuozzë, chellë chianchetellë,
rendë Corte, la villa e gliu giardinë…

Addo’ si iutë tu, vecchia Cassinë,
e addo’ è fënuta tutta chella gente
che senza te s’è morta malamente
pecché n’te teneva cchiù vicinë!

“Nën cë pensassë cchiù… Fattë ‘stu brorë,
assàggiatë ‘sti beglië tagliarieglë,
‘sta bella trippa… sientë sie’ che amorë!”

Ma a me n’mmenetè. Sent’n addorë
che ve’ra nu luntanë caurarieglië…
E më magnassë mo’ sulë gliu corë!»

 

Condividi: