Disponibile il modulo per la richiesta danni da maltempo

In allegato il modulo da compilare, sottoscrivere e inviare via PEC a servizio.protocollo@comunecassino.telecompost.it indirizzata all’area tecnica del Comune di Cassino, servizio di protezione civile. I cittadini da subito potranno fotografare […]

Esplora contenuti correlati

Compostaggio domestico

Le compostiere sono dei contenitori in plastica aerati, studiati proprio per praticare il compostaggio anche in piccoli spazi verdi (giardini), senza generare cattivi odori e senza attirare animali indesiderati. Chi sceglierà la compostiera, quindi, potrà depositare tutti i rifiuti organici al suo interno ed ottenere come prodotto un terriccio (compost) che può essere utilizzato con ottimi risultati nelle comuni pratiche di giardinaggio sia come ammendante che come fertilizzante.

Il Comune ha messo a disposizione dei cittadini 1000 compostiere della capacità di circa 300 litri, da assegnare in comodato gratuito alle utenze provviste di giardino che ne faccio formale richiesta e sottoscrivano apposita convenzione.

Possono fare richiesta di assegnazione della compostiera le utenze residenti nel Comune di Cassino, regolarmente iscritte a ruolo TARSU/TARES, che dispongano di un giardino o orto, o comunque di uno spazio verde, con superficie di almeno 20 metri quadri, dove poter utilizzare il compost prodotto. Le compostiere, fino ad esaurimento scorte, verranno assegnate secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande che dovranno essere indirizzate all’Ufficio Ambiente del Comune di Cassino e presentate presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente.

Per fare richiesta, tuttavia, è ammessa anche la trasmissione via posta elettronica certificata all’indirizzo servizio.protocollo@comunecassino.telecompost.it. La compostiera verrà consegnata a domicilio e questo permetterà automaticamente di essere inseriti in un albo dei compostatori, anche questo definito dal regolamento in corso di definizione. Questo consentirà agli utenti che utilizzeranno la compostiera di avere una riduzione sul pagamento della TARES del 10% attraverso modalità e criteri che sono in corso di elaborazione in uno specifico regolamento comunale.

 

Condividi: