Esplora contenuti correlati

Immigrati

Il Comune di Cassino favorisce l’integrazione e l’inclusione sociale delle persone straniere, cercando di promuovere la conoscenza dei diritti e dei doveri che esistono nella comunità italiana. Ecco i principali servizi attivi:

  • informazioni in materia di immigrazione e soggiorno in Italia;
  • consulenza e compilazione di pratiche che riguardano i titoli di soggiorno;
  • mediazione linguistica e dei conflitti interculturali;
  • corsi di lingua e cultura italiana e straniera; laboratori di italiano lingua seconda nelle scuole.

Progetto Polaris

Obiettivo generale del progetto è favorire l’integrazione dei migranti forzati, (beneficiari di protezione) nel tessuto cittadino, portando al centro della discussione pubblica una narrazione positiva dell’esigenza di una educazione interculturale, e dell’effettività dei diritti per tutti secondo quanto predisposto anche dalla nostra Carta Costituzionale. Le attività previste nel progetto, intendono posizionare questa categoria di cittadini al centro dell’attenzione, rendendo loro stessi protagonisti, attraverso azioni che abbiano una valenza sociale rispetto al territorio che li ospita. 

Clicca qui per maggiori dettagli sul progetto Polaris

Servizio SPRAR

Tipologie di servizi

I servizi erogati sono finalizzati all’accoglienza, all’integrazione e alla tutela legale e psico-sociale dei beneficiari. I servizi di accoglienza comprendono l’inserimento in strutture di piccole dimensioni, l’erogazione di buoni spesa per il vitto, l’orientamento ai servizi del territorio, il supporto di un mediatore linguistico e la facilitazione nell’accesso ai servizi socio-sanitari ed educativi (corsi di italiano L2 per gli adulti, inserimento scolastico per minori). I servizi di integrazione riguardano l’orientamento al lavoro, l’inserimento in corsi di formazione e di riqualificazione professionale, un supporto nella ricerca lavoro e casa. I servizi di tutela legale supportano il beneficiario nella procedura di richiesta di protezione internazionale, mentre i servizi di tutela psico-sociale facilitano l’accesso ai servizi socio-sanitari specialistici e un supporto etnopsicologico/psichiatrico.

Tempi di permanenza

La durata del percorso di accoglienza varia in base al tipo di permesso di soggiorno. I titolari di permesso di soggiorno per asilo politico, protezione sussidiaria e motivi umanitari, possono permanere all’interno del progetto per 6 mesi. Solo il Servizio Centrale S.P.R.A.R. può prorogare la presenza del beneficiario all’interno del progetto. Per i richiedenti asilo, i tempi di permanenza nel progetto dipendono dalla durata della procedura di riconoscimento della protezione internazionale.

Condividi: