AGGIORNAMENTI CONCORSI 2020

AVVISO CALENDARIO DELLE PROVE CONCORSUALI: PROVE SCRITTE, PRATICHE E ORALI   Sul sito Amministrazione Trasparente -sezione bandi di concorso, sono in corso di pubblicazione le date delle prove concorsuali delle […]

Esplora contenuti correlati

Bonus idrico

I clienti di Acea Ato 5 in condizioni di disagio economico e sociale possono usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico.

Bonus idrico

È il bonus previsto e regolamentato dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ai sensi della Delibera 227/2018/R/IDR.

Con la Delibera n. 499/2019/R/COM a partire dal 1°Gennaio 2020 l’Autorità ha aumentato il valore del Bonus sulle bollette dell’acqua previsto per le famiglie in difficoltà, garantendo le riduzioni non solo per i consumi di acqua, ma estendendole anche ai costi relativi ai servizi di fognatura e depurazione.

 

Chi ne ha diritto?

Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti domestici diretti ed indiretti del servizio di acquedotto, fognatura e depurazione in condizioni di disagio economico sociale, cioè che sono parte di nuclei familiari:

  • con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro
  • con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa)
  • beneficiari di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza

 

Dove si presenta la domanda?

La domanda per ottenere il bonus acqua va presentata, in forma di autocertificazione, presso l’Ufficio dei Servizi sociali del Comune di Cassino.

 

Cosa serve per presentare la domanda?

Per presentare la domanda, oltre al modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura, servono:
  • documento di identità
  • eventuale delega se si presenta la domanda per una terza persona
  • attestazione ISEE in corso di validità
  • attestazione che contenga i dati di tutti i componenti del nucleo ISEE (nome-cognome e codice fiscale)
  • attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l’ISEE è superiore a 8.265 euro (ma entro i 20.000 euro)

I titolari di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza dovranno indicare anche:

  • il numero di protocollo assegnato al Reddito/Pensione di cittadinanza o attestazione utile a documentare la titolarità del richiedente del Reddito/Pensione di cittadinanza

Per scaricare la documentazione necessaria per presentare la domanda e per ogni altro dettaglio consultare la pagina bonus acqua del sito dell’Autorità.

Condividi: