Esplora contenuti correlati

Decertificazione

Servizi Anagrafici, Rilascio Certificazioni- Imposta Bollo – Autocertificazioni

Indirizzo: Via T. Piano – 03043 Cassino (FR)
Telefono: 0776 298414
Fax: 0776 298423
Email: servizio.demografia@comunecassino.it
PEC: servizio.protocollo@comunecassino.telecompost.it

Apertura al Pubblico Servizi Demografici
dal Lunedì a Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:00
martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:00

Apertura al Pubblico ufficio Protocollo
dal Lunedì a Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:30
martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30

Dal 1° gennaio 2012 (legge di stabilità n. 183/2011 ) è vietato alla Pubbliche Amministrazioni ed ai gestori di pubblici servizi ( Enel, Poste, Telecom. Treni Italia, ecc.) rilasciare certificati da esibire ad altre Pubbliche Amministrazioni.

Le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti fra privati a pena di nullità e devono riportare la seguente dicitura” il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

I CERTIFICATI ANAGRAFICI sono soggetti all’imposta di bollo ( € 14,62) e ai diritti di segreteria ( €0,50) salvo le esenzioni per lo specifico uso al quale tali certificati sono destinati.( TAB. B DPR 642/72)

I CERTIFICATI DI STATO CIVILE NON sono soggetti al pagamento dell’imposta di bollo.

Autocertificazione
Il cittadino nei casi previsti, ricorrerà all’uso dell’autocertificazioni sia nei rapporti con la Pubblica Amministrazione che con le Istituzioni Private che lo consentono: Banche, Assicurazioni, Agenzia di Affari, Banco Poste, Notai ( art. 2 DPR 445/2000).

L’autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati, ma è esente da imposta di bollo e dal relativo diritto di segreteria ed inoltre non necessita di autentica di firma ( basta allegare copia del documento di riconoscimento valido).

SI RICORDA CHE LE AUTOCERTIFICAZIONI RIGUARDANTI INFORMAZIONI ANAGRAFICHE AI SENSI DEL DPR N. 445/2000 , DEVONO ESSERE ACCETTATE DA TUTTE LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DAI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI.

Modalità di Istanza e di verifica
In attesa delle convenzioni previste dall’art. 58 del codice di Amministrazione digitale Dlgs. N. 82/2005 l’Amministrazione procedente o il gestore di pubblico servizio, deve inviare l’istanza di verifica di autocertificazione su carta intestata dell’Ente , munito di timbro e firma e dovrà riportare cognome nome e qualifica del richiedente,

I soggetti privati dovranno allegare un documento di identità valido.

Condividi: